Prosecco Extra Dry Duca di Dolle

Lo spumante extra dry è la variante più conosciuta  e più diffusa del prosecco, la versione tradizionale dal gusto secco, arrotondato da lievi note dolci.

Il suo residuo zuccherino oscilla tra i 12 e 17 g/l, al palato è morbido e al tempo stesso asciutto grazie ad un’acidità vivace che gli conferisce un gusto fresco.

Il Prosecco Extra Dry Duca di Dolle rimane fedele alle caratteristiche classiche che da sempre contraddistinguono i vigneti di Valdobbiadene e di Conegliano, dove l’extra dry ha una tradizione lunghissima e consolidata.

La sua nota dolce non è forte, ma prevalente, e il retro-olfatto evidenzia chiari sentori di frutta matura. Questo prosecco, dal vivace perlage, è ricco di profumi di frutta, con un sentore d’agrumi  e note floreali appena percettibili che ricordano il glicine e l’acacia.

Il marchio DOGC (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) che certifica la provenienza geografica del prosecco, può essere attribuito soltanto a vini di particolare pregio che, da almeno 5 anni, sono classificati come DOC. Sono ancora pochi i vini italiani che possono fregiarsi di questa indicazione, tra questi il Prosecco Brut DOCG Duca di Dolle.